Redazione / Approfondimento

CRESCE L'INTERESSE PER LE EMISSIONI CALLABLE

Goldman Sachs lancia una nuova serie di 9 Fixed Cash Collect Callable Low Barrier 35%

Articolo del 14/11/2022 a cura della redazione

Si sta sviluppando nel corso di questi ultimi mesi, un filone di emissioni con nuove opzioni in termini di payoff che ruota sempre attorno all’ormai consolidata struttura dei certificati a capitale protetto condizionato con premi periodici. Per il mercato tutto questo rappresenta sicuramente un fattore positivo quello poter avere a disposizione nuove soluzioni che possano rispondere alle differenze esigenze ed aspettative, il tutto in un quadro in costante evoluzione sul fronte delle variabili che influenzano le modalità di strutturazione e quindi le caratteristiche di rischio-rendimento dei certificates. Tra questi stanno trovando sempre più spazio le emissioni di tipo “Callable” che rappresentano una vera e propria alternativa agli autocallable classici.

Con i certificati “Callable”, le modalità di richiamo anticipato del prodotto sono legate non più al rispetto di un predeterminato livello del sottostante (trigger), ma a totale discrezione dell’emittente. Questa aleatorietà viene però compensata da livelli di rendimento potenziale più elevati, ovvero nello specifico, da premi periodici o più in generale, caratteristiche di rischio-rendimento migliori rispetto ad un analogo Cash Collect Autocallable.

Questo trade-off è molto evidente se analizziamo l’ultima emissione di Goldman Sachs che recentemente ha portato sul Sedex un totale di 9 Fixed Cash Collect Callable con tante opzioni accessorie che risultano particolarmente interessanti e che spiegano proprio la dinamica che accompagna i certificati Callable. Infatti in questa serie sono presenti sia le cedole incondizionate, quindi emesse in pagamento senza che il sottostante debba rispettare alcun livello, e con l’opzione Low Barrier. Si tratta infatti di una serie che prevede una barriera capitale fissata per tutti i sottostanti, le principali big cap italiane ed europee, al 35% del proprio valore iniziale. Tanta asimmetria considerando una scadenza massima prevista per novembre 2025, ovvero 3 anni complessivi qualora l’emittente non eserciti il richiamo anticipato.

Si tratta quindi di una emissione che non disdegna il rendimento, perché si arriva fino al 9% annuo di flussi di premi per il Fixed Cash Collect Callable su Telecom Italia (Isin GB00BQP57C21) o al 7,8% su Deutsche Lufthansa (Isin GB00BQP57J99) e il 7,2% su Nexi (Isin GB00BQP57S80), ma nel contempo risulta essere decisamente resiliente in fase di possibili ribassi. L’azione combinata tra premi incondizionati, che creano un robusto cuscinetto di protezione sulla valutazione della componente lineare, e la profondità della barriera tale da assorbire senza danni fino ad un -65% da strike, rende questa serie interessante anche per quei risparmiatori con un profilo di rischio molto contenuto.

Su tutti, e non solo perché si tratta del Top Performer di questa serie, analizziamo la proposta agganciata proprio a Telecom Italia. Il sottostante è nel pieno di un newsflow che riguarda la rete unica e le possibili decisioni del nuovo Governo, ma concentrandoci sul certificato attualmente scambia poco sotto la parità a 99 euro con il sottostante che scambia ancora molto vicino al livello di strike iniziale fissato a 0,2378 euro. Il livello barriera è posizionato a livelli mai raggiunti nella storia del titolo ovvero a 0,0832 euro, livello quindi sulla carta estremamente difensivo. Sul fronte dei premi mensili incondizionati, la cedola è dello 0,75% pari al 9% annuo. Attiva a partire da maggio 2023 la possibilità per l’emittente di richiamo anticipato a sua totale discrezione.

Sul fronte dell’analisi di scenario a scadenza, è una proposta che fino a -65% garantisce un ritorno potenziale del 28,28%, che contempla l’incasso di 27 euro a certificato di premi incondizionati.

Isin Nome Emittente Scadenza Sottostanti Prezzo % Strike Barriera Capitale % Buffer Barriera Cedola % Frequenza
GB00BLRWDN91 FIXED CASH COLLECT CALLABLE Goldman Sachs 10/11/2025 Unicredit 98,95% 12,87 35 65% 0,45 mensile
GB00BQ3Y5P05 FIXED CASH COLLECT CALLABLE Goldman Sachs 10/11/2025 Intesa Sanpaolo 100,7% 2,15 35 65,62% 0,5 mensile
GB00BQP57119 FIXED CASH COLLECT CALLABLE Goldman Sachs 10/11/2025 Stellantis 101,15% 13,71 35 66,7% 0,5 mensile
GB00BQP57C21 FIXED CASH COLLECT CALLABLE Goldman Sachs 10/11/2025 Telecom Italia 99,45% 0,24 35 65,32% 0,75 mensile
GB00BQP57J99 FIXED CASH COLLECT CALLABLE Goldman Sachs 10/11/2025 Lufthansa 100,6% 7,22 35 65,41% 0,65 mensile
GB00BQP57K05 FIXED CASH COLLECT CALLABLE Goldman Sachs 10/11/2025 Banco BPM 100% 3,1 35 64,76% 0,5 mensile
GB00BQP57M29 FIXED CASH COLLECT CALLABLE Goldman Sachs 10/11/2025 Volkswagen 99,7% 136,34 35 66,73% 0,4 mensile
GB00BQP57Q66 FIXED CASH COLLECT CALLABLE Goldman Sachs 10/11/2025 BNP Paribas 99,65% 50,69 35 66% 0,4 mensile
GB00BQP57S80 FIXED CASH COLLECT CALLABLE Goldman Sachs 10/11/2025 NEXI 101,25% 9 35 67,73% 0,6 mensile