Redazione / Certificate Journal

Le occasioni su Unicredit

Andato in porto il delicato maxi-aumento di capitale da 13 miliardi di euro, Unicredit riparte da basi più solide in virtù anche della strategia di cessione degli NPL. Il mercato ha mostrato di gradire con una risalita di quasi 25 punti percentuali del titolo nell’arco di un mese. E’ il caso di dare uno sguardo a quali occasioni sono presenti sul secondario tra Bonus e cedole con sottostate l’istituto di piazza Gae Aulenti.

a cura di Pierpaolo Scandurra

Tra le tante notizie di questa settimana ce n’è una che è passata quasi inosservata e che spiega il motivo della buona performance del settore bancario europeo in un contesto altrimenti caratterizzato dalla cautela. In apertura di settimana la BCE ha dettato le linee guida in materia di gestione degli Npl in pancia alle banche del Vecchio Continente. Un vero e proprio vademecum dettagliato che dovrebbe aiutare gli istituti a smaltire nella maniera più ef? cace e indolore possibile la montagna di mille miliardi di crediti deteriorati che negli ultimi mesi hanno preoccupato i mercati e gettato più di un’ombra sulla solidità del settore bancario. Tra le righe del documento si legge tra l’altro che per l’applicazione delle regole sarà necessario per le banche considerare una tempistica maggiore rispetto a quanto previsto nella bozza di novembre e ciò ha alimentato gli acquisti che hanno spinto l’Eurostoxx Banks ai massimi da gennaio 2016. Tra le banche che meglio stanno performando da inizio anno, nonostante l’Aumento di Capitale da 13 miliardi e anche grazie alla cessione di ben 17 miliardi di Npl, c’è Unicredit, che con la cura Mustier sembra aver riconquistato la ? ducia degli investitori internazionali. Al titolo di Piazza Gae Aulenti è dedicato il nostro Approfondimento settimanale, incentrato sulla selezione delle migliori proposte in grado di far cavalcare un eventuale ulteriore rialzo cosi come di massimizzare uno scenario di consolidamento, appro? ttando ad esempio dello sconto accumulato da un Bonus Cap con scadenza 2020. Tra le soluzioni da monitorare nelle prossime settimane segnaliamo questa settimana un Twin Win Cap, in rappresentanza di una categoria di prodotto ormai poco diffusa, che per prezzo e caratteristiche può permettere all’investitore di prendere posizione sull’Eurostoxx 50 guadagnando sia che questo salga sia che scenda dai valori correnti alla scadenza di novembre 2018. Per la rubrica dedicata ai prodotti con leva, spazio questa settimana al petrolio e alle sue scorribande attorno alla soglia d’allarme dei 50 dollari al barile.