Redazione / Certificate Journal

3X su azioni, una novità dietro l’altra

Si arricchisce rapidamente il filone dei certificati a Leva Fissa 3X su azioni con una nuova serie di emissioni, ad opera di Société Générale e della svizzera Vontobel. La prima ha scelto di confermare il lotto di cinque blue chips italiane su cui quota già da tempo i propri Leva Fissa 2X, mentre Vontobel ha ampliato il ventaglio di sottostanti anche ai titoli esteri, quotando un totale di 26 nuovi strumenti. Con la liberalizzazione della leva dal 3X si aspettano numeri importanti, simili a quelli che già da qualche anno caratterizzano gli strumenti collegati agli indici.

a cura di Pierpaolo Scandurra

A stretto giro e compatibilmente con i tempi imposti dalle autorità di controllo agli emittenti esteri per la quotazione in Borsa Italiana, il filone dei certificati a Leva Fissa 3X su azioni inaugurato da Unicredit si arricchisce questa settimana di una nuova serie di emissioni, ad opera della svizzera Vontobel e della francese Société Générale. Mentre quest’ultima ha scelto di confermare il lotto di cinque blue chips italiane su cui quota già da tempo i propri Leva Fissa 2X, Vontobel ha ampliato il ventaglio di sottostanti anche ai titoli esteri, quotando un totale di 26 nuovi strumenti. L’interesse degli investitori verso questa tipologia di prodotto cresce così di pari passo con l’offerta degli emittenti, che si estende gradualmente passando dagli indici e materie prime alle azioni con l’obiettivo di coprire il più possibile l’intero panorama di sottostanti. Ma i Leva Fissa 3X non sono l’unica novità di questa settimana, caratterizzata dal ritorno delle tensioni sullo spread e dei ribassi generalizzati sul fronte azionario. Prevalentemente emessi sulle valute emergenti, 4 nuovi Cash Collect Plus sono stati quotati dalla stessa SocGen sul mercato di EuroTLX, con lo scopo di rinnovare la gamma di strumenti che con l’ultima ondata di rimborsi anticipati era rimasta orfana di alcune proposte legate al rublo russo, al rand sudafricano e al real brasiliano. A differenza delle precedenti emissioni, i nuovi Cash Collect Plus analizzati dal CJ propongono la cedola con cadenza mensile, seguendo cosi un trend sempre più affermato che vede la frequenza delle rilevazioni intensificarsi sempre più rispetto al passato, come risposta alla domanda degli investitori che hanno imparato ad apprezzare il flusso costante di questo genere di prodotti.