Il Tracker Certificate del Mese

TRACKER CERTIFICATE TERAPIA GENICA

Isin
DE000VN9D1Q5
Posizione
Long
Sottostante
Tracker Certificate Terapia Genica
Valuta sottostante
USD
Prezzo emissione
100 EUR
Commissione Gestione
1,2%
Quotazione
Sedex
Scadenza
Open End
Maggiori informazioni

Una manciata di giorni prima della pausa estiva per molti investitori, il Sedex di Borsa Italiana ha visto il debutto in negoziazione di un inedito certificato Tracker agganciato a uno dei temi di maggiore interesse dell’ultimo periodo e, c’è da scommetterci, del prossimo futuro. Specialista nell’emissione di certificati lineari su specifici temi di investimento, la svizzera Vontobel ha scelto per quest’ultima proposta in ordine temporale di puntare sulla terapia genica, cosi denominata per l’importanza dei geni nella ricerca medica.

Il certificato, senza scadenza e senza alcuna opzione accessoria di protezione o rendimento cedolare, è il più classico dei Benchmark a replica lineare del sottostante, individuato per l’occasione nell’indice Vontobel Gene Therapy Performance, un paniere di 16 azioni di società specializzate nel campo della terapia genica.

Grazie a questo certificato, l’investitore a caccia di diversificazione e di temi promettenti con elevati potenziali di crescita, ha la possibilità di investire implicitamente su una selezione di società selezionate secondo diversi criteri qualitativi e quantitativi che possono essere consultati nelle linee guida messe a disposizione sul sito web di Vontobel nell’apposita sezione dedicata ai Tracker. L’obiettivo dichiarato è quello di partecipare sul medio e lungo periodo alla crescita di tali aziende, incluse nell’indice con un peso iniziale equiponderato del 6,25%.

Tra queste, molti nomi sconsciuti al grande pubblico e qualche firma più nota, come la statunitense Celgene quotata al Nasdaq o la svizzera Novartis, per una composizione prevalentemente esposta sul mercato statunitense.

Composizione dell' indice

Sottostante Simbolo Bloomberg
Abeona Therapeutics Inc. ABEO UQ Equity
Adaptimmune Therapeutics PLC ADAP UW Equity
BioMarin Pharmaceutical Inc. BMRN UW Equity
Bluebird Bio Inc BLUE UW Equity
Celgene Corp. CELG UW Equity
Cellectis SA ALCLS FP Equity
Gilead Sciences Inc. GILD UW Equity
Illumina Inc. ILMN UW Equity
Intellia Therapeutics Inc., NTLA UQ Equity
Lonza Group AG LONN SE Equity
Novartis AG NOVN SE Equity
Shire PLC SHP LN Equity
Spark Therapeutics Inc. ONCE UW Equity
Thermo Fisher Scientific Inc. TMO UN Equity
Ultragenyx Pharmaceutical Inc RARE UW Equity
UniQure N.V. QURE UW Equity

Il focus di investimento è pertanto sulla ricerca genetica, che punta in un futuro non troppo lontano a combattere e curare le forme più aggressive di cancro, AIDS o persino gravi malattie ereditarie. Nuove tecnologie, come le terapie denominate CAR-T, stanno dando riscontri molto importanti dal punto di vista anche immunitario e in questo senso il settore bio-farmaceutico è in particolare fermento, anche perché si inizia a parlare sempre con più insistenza anche della cosiddetta “terapia genica 2.0”, il nuovo e più evoluto “Genome Editing”. 

Gli esperti di Bellevue Asset Management asseriscono che il materiale genetico può essere modificato in modo preciso andando a modificare direttamente i geni, senza la necessità di introdurre del DNA esterno, proveniente da altri organismi. Lo strumento di difesa antivirus dei batteri, consente non solo una modificazione genetica molto precisa, ma anche rapida e relativamente economica. Ciò comporta l'uso del cosiddetto RNA messaggero, in cui le ‘forbici’ del DNA sono dirette esattamente verso il sito in cui deve avvenire la correzione.

Grafico 1: Nuova immunoterapia contro il cancro con cellule T geneticamente modificate
Fonte: businessinsider.com, 11.06.2018. Illustrazione: Vontobel

L'approccio funziona esattamente come un bisturi molecolare. Invece di sostituire un gene malato con uno sano, i geni difettosi vengono direttamente tagliati o riparati nel nucleo cellulare. La terapia genica 2.0 potrebbe ben presto superare quella tradizionale. Ben si comprendono quindi le potenzialità di questo nuovo approccio nel settore sanitario.

E’ questa l’idea sulla quale nasce l’ultimo Tracker (Isin DE000VN9D1Q5) agganciato a un sottostante che replica la strategia sviluppata dal team di ricerca di Bellevue Asset Management, considerata leader nel settore delle biotecnologie e della sanità. L’indice, come detto, è composto da 16 aziende, appartenenti ai principali settori che ruotano attorno alla terapia genica e cellulare, scelti per tramite di rigidi criteri di selezione di natura economica, finanziaria e quantitativa a fronte di una commissione di gestione che incide per l’1,2% annuo.  

ISCRIVITI AL SERVIZIO TOP TRACKER!

e riceverai ogni mese un segnale operativo sul Tracker di maggiore interesse. ISCRIZIONE GRATUITA