CLUB CERTIFICATES
Club Certificates è un iniziativa ideata da Certificati e Derivati in collaborazione con UniCredit Corporate & Investment Banking, dedicata all'investimento a medio termine per investitori e professionisti che puntano a diversificare le proprie strategie di investimento. Si pone come luogo d'incontro tra investitori, specialisti di prodotto ed analisti finanziari. Ti aspettiamo tutti i giorni nella sezione dedicata sul sito www.certificatiederivati.it per proporti aggiornamenti, idee operative e metterti in contatto con gli specialisti di Certificati e Derivati. Ogni mese, segui e partecipa al webinar online dedicato alla formazione e alle strategie operative, per mettere in atto le tue scelte d'investimento in maniera consapevole e profittevole.

In evidenza

Intesa a 2,50 euro, si può fare

E’ fissata poco sotto i 2,50 euro la barriera europea di un Top Bonus di Unicredit in scadenza a luglio. Come sfruttare la debolezza del titolo attuando una strategia a copertura che consente di guadagnare anche in caso di ribasso

a cura della Redazione

Palazzo Mezzanotte Milano

Una giornata di live trading e didattica fra tradizione e innovazione. Cento trader sul parterre ognuno con il proprio pc, 10 fra formatori, analisti e negoziatori in prima fila, 5 professional dealer sul palco, 3 conduttori. Apertura delle posizioni segnalate a gesti.

I posti sono esauriti per una partecipazione fisica. Per una presa diretta, segui il Webinar del Club Certificates, i principali trader presenti all' evento daranno un resoconto della loro operatività della giornata. Intervieni e fai le tue domande in diretta !

Webinar gratuito. Registrati ora

L'annuncio è arrivato a mercati aperti lo scorso 6 maggio e ha confermato che Intesa Sanpaolo, con un CET al 13,1%, si posiziona ai vertici tra le maggiori banche europee in termini di solidità, nonostante sul mercato sia stata fortemente penalizzata nelle ultime settimane con una performance che da inizio anno risulta in calo del 30%. La trimestrale ha evidenziato che il flusso lordo di nuovi crediti deteriorati provenienti da crediti in bonis è in forte riduzione a 1,6 miliardi di euro, in diminuzione del 23% rispetto ai 2 miliardi del quarto trimestre 2015 e sui valori più bassi dal 2007. L'utile netto del primo trimestre 2016 è risultato invece di 806 milioni di euro rispetto ai 1.064 milioni del primo trimestre 2015, anno in cui tuttavia le condizioni di mercato erano state certamente più favorevoli. Il consensus Bloomberg era fermo a 702,9 milioni di euro. Confermata la politica dei dividendi, con un utile di 3 miliardi che verrà distribuito agli azionisti il prossimo 23 maggio, per 14 centesimi ad azione. Con questi dati, nonostante il sentiment negativo sul settore bancario italiano, viene difficile credere che il ribasso delle quotazioni dell'istituto torinese potrà protrarsi ancora per molto ed è in virtù di questa aspettativa che si può guardare a uno dei Top Bonus quotati sul segmento Cert-X di EuroTLX, che per caratteristiche e prezzo può prestarsi a un'operatività di breve termine con elevato potenziale di rendimento.

Il certificato in questione è identificato da codice Isin DE000HV4AZU2 e alla scadenza del 7 luglio prossimo rimborserà un importo fisso di 110 euro a condizione che il valore di chiusura di Intesa Sanpaolo risulti non inferiori ai 2,4869 euro della barriera; diversamente il rimborso sarà pari al prodotto tra il multiplo 31,7662 e il valore rilevato dal titolo, con un massimo che non potrà superare i 79 euro. A fronte dei 2,226 euro dell'ultima chiusura, in ribasso del 29,29% dallo strike iniziale di 3,148 euro, il certificato quota circa 72 euro, evidenziando un premio sulla componente lineare ( ovvero la risultante del prodotto tra multiplo e prezzo spot, così come se la barriera fosse violata anche a scadenza) ridotto a poco più del 2% , che consente di impostare una strategia di investimento supportata dalle attese di recupero dell'azione. Più in particolare, in virtù dell'osservazione della barriera solo alla data di scadenza, il certificato potrebbe ancora rimborsare 110 euro se Intesa recuperasse i 2,4869 euro entro la data di valutazione finale e questa possibilità sostiene il delta ( la reattività dei prezzi ai movimenti del titolo sottostante) in modo tale da permettere un guadagno proporzionalmente più elevato anche per movimenti minimi a partire dalle quotazioni attuali.

Avvalendoci dell'analisi di scenario del CedLAB si nota come alla scadenza sarebbe sufficiente un rialzo del 12% dai valori correnti per ottenere un rendimento del 51% e altresì come per performance inferiori il risultato sarà meno che proporzionale nella misura del 2,5% circa ( in caso di ribasso di Intesa del 10% si perderà il 12,59%). Attenzione tuttavia ai dividendi che verranno staccati dalla quotazione del titolo esattamente fra 2 settimane ( il 23 maggio), perché questi andranno a decurtare il valore corrente con un teorico di 2,086 euro rispetto ai 2,226 euro attuali.

LA COPERTURA CON I MINI FUTURES

Un'opportunità di copertura della posizione lunga sul Top Bonus può essere attuata mediante l'utilizzo di un certificato leverage, che per caratteristiche e prezzo permette di ridurre i rischi derivanti da un ribasso di Intesa Sanpaolo con la contropartita di un guadagno inferiore al 51% in caso di recupero della barriera. Tale strategia può essere implementata in maniera statica, conservando cioè fino alla scadenza sia la copertura sia la posizione lunga sul Top Bonus, o dinamica , approfittando della flessibilità dei due strumenti per effettuare operazioni di hedging sulla forza o sulla debolezza del titolo bancario. Il certificato leverage che andiamo a considerare, in sostituzione della posizione corta sull'azione che avrebbe maggiori benefici in termini di spread, è un Mini Short identificato da codice Isin DE000HV4A8R8, quotato sul Sedex di Borsa Italiana, che senza alcuna scadenza ( Open End) riflette inversamente le performance dell'azione sottostante con una leva attuale di circa il 240%. Più in particolare, il certificato calcola il suo prezzo in qualsiasi momento come una semplice sottrazione tra il current strike 3,157143 euro ( si definisce current strike perché viene aggiornato giornalmente tenendo conto dei costi di finanziamento ed eventuali dividendi) e il valore espresso dal titolo bancario.

Per evitare che in caso di rialzo sostenuto dell'azione il differenziale assuma un valore negativo , cosa non possibile con questi certificati in quanto nonostante la leva finanziaria non possono far perdere all'investitore più del capitale investito, al raggiungimento dei 2,94 euro subentra un meccanismo di stop loss automatico che fa estinguere lo strumento con un rimborso parziale o pari a zero. Si comprende dunque come la strategia di copertura funzioni fintanto che Intesa non raggiunga i 2,94 euro, distanti dai valori correnti di oltre il 30%, permettendo di generare un profitto amplificato in caso di ribasso dell'azione. Come si può osservare dallo sviluppo della strategia in tabella, impiegando nel Mini Short una quantità di capitale pari alla metà di quella investita nel Top Bonus, si va a generare un profitto a scadenza in molteplici scenari, ma non in quello centrale. Sulla base delle proprie aspettative, sarà quindi sufficiente ridurre ( aspettative positive) o incrementare ( più negative) il capitale investito nel Mini Short per sbilanciare il saldo complessivo a proprio favore.

Intesa SanpaoloTop Bonus
a scadenza
P&L
Top Bonus
10000 € investiti
diventano..
Mini Short
a scadenza
P&L
Mini Short
5000 € investiti
diventano…
Saldo
su 15000 €
2,84711056,12%15611,690,31043-67,9%1605,1189217216,81
2,737511056,12%15611,690,41993-56,57%2171,30317783
2,62811056,12%15611,690,52943-45,25%2737,4870718349,18
2,518511056,12%15611,690,63893-33,93%3303,6711518915,37
2,40976,5258,61%10860,740,74843-22,6%3869,8552214730,6
2,299573,0463,67%10367,070,85793-11,28%4436,039314803,11
2,1969,568-1,27%9873,40,967430,04%5002,2233714875,62
2,080566,09-6,2%9379,731,0769311,37%5568,4074514948,14
1,97162,611-11,14%8886,061,1864322,69%6134,5915215020,65
1,861559,133-16,08%8392,391,2959334,02%6700,7755915093,17
1,75255,654-21,01%7898,721,4054345,34%7266,9596715165,68
1,642552,176-25,95%7405,051,5149356,66%7833,1437415238,19
1,53348,698-30,89%6911,381,6244367,99%8399,3278215310,71

Certificati e Derivati Srl - pi 09103221009.

In relazione alla disposizione normativa che recepisce la disciplina comunitaria del "market abuse", si tiene a precisare che il responsabile dei contenuti del sito non gode di alcuna informazione privilegiata e la diffusione di analisi e notizie riguardanti titoli mobiliari e strumenti derivati e' di puro carattere informativo. Si specifica inoltre che potrebbe avere in rarissime occasioni, posizioni in essere di puro carattere simbolico al fine di definire le modalita' di negoziazione/rimborso degli strumenti analizzati in modo da non diffondere notizie non corrispondenti alla realta' dei fatti.