CED|FOCUS IMI prodotti

Calendario Appuntamenti

Webinar 23 ottobre
Webinar 13 dicembre ore 16

Analisi dinamica dei prodotti di Banca IMI

Contenuti e analisi a cura della Redazione di Certificati e Derivati

Banca IMI Numero verde 800 99 66 99
Per maggiori informazioni clicca qui
La pressione sui prezzi dell'ultimo periodo ha reso particolarmente interessanti alcune emissioni e per questo il mercato secondario, mai come ora, appare ricco di opportunità anche in relazione ad alcune recenti emissioni che, sfruttando l’attuale livello di volatilità, presentano caratteristiche di rischio-rendimento particolarmente interessanti.

CASH COLLECT

Il consolidato trading range compreso tra 6,646 euro e i 9,38 euro esistente a livello grafico sul titolo Aif France – KLM, può essere sfruttato a dovere con il ricorso a diversi certificati di investimento, anche alla luce del primo importante tentativo di break out che sta avvenendo in queste ore. Tra tutti spicca in modo particolare un Cash Collect (Isin IT0005345282) targato Banca IMI con strike 8,722 euro, barriera europea posizionata a 6,1054 euro e scadenza fissata a settembre 2019.

Scambiato attualmente intorno alla parità di 100 euro, promette cedole mensili dello 0,57%, di cui oltre a quella distribuita già a ottobre, altre due di tipo incondizionato, per poi vincolare il flusso cedolare alla tenuta del 6,1054 euro. Livello con un margine di protezione ancora ampio e graficamente potenzialmente al sicuro, anche perché inferiore ai minimi di oltre un anno e mezzo. L’alta cedola mensile, il 6,84% su base annua, garantisce un buon rendimento anche in caso di una prolungata lateralizzazione del titolo.

BONUS CAP

Certamente più aggressiva questa seconda proposta, rappresentata da un Bonus Cap (Isin IT0005326142) sul medesimo sottostante con scadenza  residua di 10 mesi. Il livello chiave, anch’esso di tipo europeo e quindi rilevato solo alla naturale scadenza, è posizionato a 6,825 euro posizionato a metà del trading range sopra menzionato. Il buffer sul livello invalidante è oggi del 27,6% , mentre in relazione ai correnti 102 euro, in virtù del bonus potenziale a scadenza del 112,8%, il rendimento massimo conseguibile si attesta al  10,58%.

CASH COLLECT SU BANCO BPM

L’ondata di vendite si è concentrata in modo particolare sul titolo Banco BPM, maglia nera del FTSE Mib con un -34% da inizio anno e un -25% da metà settembre. Una corsa al ribasso non ha sentito supporti e la violazione della soglia psicologica dei 2 euro ha ulteriormente dato forza alle vendite. Si distingue da un trade off sicuramente migliore all’investimento diretto nel sottostante, il Cash Collect (Isin IT005345290) che prevede il pagamento di due cedole incondizionate dello 0,8% ciascuna pagabili il prossimo 19 novembre e il 17 dicembre. A partire dalla rilevazione di gennaio e fino alla naturale scadenza, questo flusso cedolare, sprovvisto di effetto memoria, è vincolato al rispetto del 70% dello strike iniziale, ovvero al rispetto dei 1,61 euro. Ad oggi il margine residuo sul buffer è di poco superiore al 5%, ma il prezzo di 82,4 euro compensa questo tipo di rischio. Numeri alla mano, ipotizzando un acquisto ai valori attuali e presupponendo che ci siano le condizioni idonee per incassare tutte le cedole periodiche oltre il capitale nominale a scadenza, il rendimento annuo lordo si attesta al 40,48%.

CASH COLLECT SU UNICREDIT

Con il medesimo profilo di rischio, su un orizzonte temporale di soli 10 mesi, il prezzo di 91,8 euro ci consente di tornare a parlare del Cash Collect agganciato al titolo UniCredit (Isin IT0005345340). La struttura è pressoché identica alle precedenti e si caratterizza per due ulteriori cedole incondizionate dello 0,59%, per poi agganciare la distribuzione del flusso cedolare al rispetto dei 9,6152 euro del sottostante. Livello che vale anche per la protezione condizionata a scadenza dell’intero nominale.

Il sottostante perde oggi il 15,5% dal suo strike iniziale, rispetto ad una barriera che è stata posizionata in modo da assorbire senza danni fino al -30% di performance negativa. L’attuale quotazione, in relazione alla scenario a scadenza migliore per l’investitore, ovvero tutte le cedole incassate e il rimborso del nominale a scadenza, valgono oggi un potenziale rendimento annuo del 19,63%.

BONUS CAP SU ENGIE

Guardando con interesse sempre al breve termine, con scadenza dicembre 2019 spicca tra tutti in ottica di una adeguata ponderazione rischio-rendimento atteso, un Bonus Cap agganciato al titolo ENGIE (Isin IT0005335937). La soglia chiave da proteggere alla naturale scadenza è quella di 10,245 euro, che in relazione all’attuale quotazione di 12,02 euro, sono distanti il 14,76%.

Sul fronte dei rendimenti il certificato è acquistabile a 95,5 euro e tenuto conto di un bonus del 108,15%, il rendimento potenziale si attesta al 13,24%. La barriera europea e il premio ancora contenuto sulla componente lineare (6,4%) rendono questo certificato particolarmente interessante in relazione al rendimento potenziale ottenibile.

NEL PROSSIMO WEBINAR

 Nel prossimo appuntamento, sulla base dei temi del momento, analizzeremo nuovamente il mercato secondario, alla ricerca delle migliori opportunità dei certificati della gamma di Banca IMI, con l’obiettivo di massimizzare i rendimenti nell’ambito di un mercato laterale come quello odierno.

Segui il nostro ciclo di Webinar gratuiti "INVESTIRE IN MODO SEMPLICE CON I CERTIFICATI"

ISCRIZIONE GRATUITA GUARDA LA REGISTRAZIONE DEL WEBINAR

ISIN SOTTOSTANTE SCADENZA VAL. SOTT. BARRIERA PREZZO BONUS CAP BUFFER UPSIDE
IT0005351751 Banco BPM 13/05/2020 1,8012 1,085 99,45 € 114,25 114,25 39,77 % 14,88 %
IT0005351769 Banca Popolare dell'Emilia Romagna 13/05/2020 3,056 2,097 95,25 € 114,80 114,80 31,38 % 20,52 %
IT0005351777 Unione Banche Italiane 13/05/2020 2,341 1,621 95,85 € 114,20 114,20 30,77 % 19,14 %
IT0005351785 Unicredit 13/05/2020 10,432 7,3 98,05 € 113,10 113,10 30,03 % 15,35 %
IT0005351793 Netflix 13/05/2020 330,71 206,08 106,10 € 115,00 115,00 37,69 % 8,39 %
IT0005351801 Tesla 13/05/2020 302,04 186,302 97,15 € 119,10 119,10 38,32 % 22,59 %
IT0005351819 Twitter 13/05/2020 32,965 19,494 101,85 € 116,60 116,60 40,86 % 14,48 %
IT0005351827 General Motors 13/05/2020 38,4 25,151 102,60 € 111,60 111,60 34,50 % 8,77 %
IT0005335903 Air France - KLM 09/12/2019 10,645 4,886 111,95 € 112,60 112,60 54,10 % 0,58 %
IT0005335911 Deutsche Bank 09/12/2019 7,869 6,733 92,80 € 109,75 109,75 14,43 % 18,27 %
IT0005335929 Leonardo 09/12/2019 7,974 6,621 95,95 € 109,75 109,75 16,97 % 14,38 %
IT0005335937 Engie 09/12/2019 13,65 10,245 102,35 € 108,15 108,15 24,95 % 5,67 %
IT0005335945 Mediaset 09/12/2019 2,83 2,003 104,60 € 108,80 108,80 29,23 % 4,02 %
IT0005335952 Nokia 09/12/2019 5,256 3,47 105,20 € 109,50 109,50 33,98 % 4,09 %
IT0005335960 Saipem 09/12/2019 3,898 2,73 102,95 € 111,50 111,50 29,96 % 8,31 %
IT0005335978 Stmicroelectronics 09/12/2019 12,475 15,945 64,55 € 113,15 113,15 -27,82 % 75,29 %
IT0005332231 FCA 04/11/2019 14,516 13,012 89,50 € 110,55 110,55 10,36 % 23,52 %
IT0005332249 Edf 04/11/2019 14,045 8,092 110,05 € 110,30 110,30 42,39 % 0,23 %
IT0005332256 Banco BPM 04/11/2019 1,8012 2,124 68,10 € 112,60 112,60 -17,91 % 65,35 %
IT0005332264 Telecom Italia 04/11/2019 0,446 0,628 56,90 € 109,15 109,15 -40,76 % 91,83 %
IT0005332272 Enel 04/11/2019 5,174 4,256 101,60 € 106,60 106,60 17,74 % 4,92 %
IT0005332280 Stmicroelectronics 04/11/2019 12,475 13,29 77,30 € 111,90 111,90 -6,53 % 44,76 %
IT0005332298 Renault 04/11/2019 56,72 67,095 66,95 € 110,00 110,00 -18,29 % 64,30 %
IT0005332306 Unione Banche Italiane 04/11/2019 2,341 3,346 56,70 € 110,05 110,05 -42,91 % 94,09 %
IT0005326142 Air France - KLM 09/09/2019 10,645 6,825 109,15 € 112,80 112,80 35,89 % 3,34 %
IT0005326159 Renault 09/09/2019 56,72 67,05 67,15 € 111,70 111,70 -18,21 % 66,34 %
IT0005326167 Deutsche Bank 09/09/2019 7,869 9,003 70,15 € 110,10 110,10 -14,42 % 56,95 %
IT0005326175 E. On 09/09/2019 9,066 6,29 111,55 € 112,20 112,20 30,62 % 0,58 %
IT0005326183 Enel 09/09/2019 5,174 3,547 108,00 € 109,00 109,00 31,45 % 0,93 %
IT0005326191 Banca Popolare dell'Emilia Romagna 09/09/2019 3,056 3,227 78,45 € 116,40 116,40 -5,60 % 48,37 %
IT0005326209 Leonardo 09/09/2019 7,974 6,598 100,45 € 112,10 112,10 17,25 % 11,60 %
IT0005326217 Telecom Italia 09/09/2019 0,446 0,579 62,45 € 109,75 109,75 -29,87 % 75,74 %
IT0005321507 Twitter 19/07/2019 32,965 16,562 114,05 € 115,70 115,70 49,76 % 1,45 %
IT0005321515 Tesla 19/07/2019 302,04 262,515 95,25 € 117,20 117,20 13,09 % 23,04 %
IT0005321523 Unicredit 19/07/2019 10,432 13,92 61,25 € 114,20 114,20 -33,44 % 86,45 %
IT0005321531 Banco BPM 19/07/2019 1,8012 1,975 75,55 € 113,80 113,80 -9,67 % 50,63 %
IT0005321549 Banca Popolare dell'Emilia Romagna 19/07/2019 3,056 3,122 82,00 € 117,10 117,10 -2,16 % 42,80 %
IT0005321556 Leonardo 19/07/2019 7,974 9 77,50 € 114,50 114,50 -12,87 % 47,74 %
IT0005321564 Saipem 19/07/2019 3,898 3,012 103,20 € 111,35 111,35 22,73 % 7,90 %
IT0005321572 FCA 19/07/2019 14,516 14,662 85,40 € 115,35 115,35 -1,01 % 35,07 %
XS1485532540 S&P Gsci Oil Excess Return Index 29/03/2019 163,9718 91,28 1.158,60 € 1.160,00 1.160,00 44,33 % 0,12 %
IT0005281966 Banco BPM 07/03/2019 1,8012 2,25 63,90 € 115,10 115,10 -24,92 % 80,13 %
IT0005281974 Generali Assicurazioni 07/03/2019 15,315 11,984 109,30 € 108,30 108,30 21,75 % -0,91 %
IT0005281982 Stmicroelectronics 07/03/2019 12,475 12,368 98,75 € 116,20 116,20 0,86 % 17,67 %
IT0005281990 Telecom Italia 07/03/2019 0,446 0,625 58,25 € 109,90 109,90 -40,09 % 88,67 %
IT0005282006 Enel 07/03/2019 5,174 4,152 109,40 € 109,70 109,70 19,75 % 0,27 %
IT0005282014 FCA 07/03/2019 14,516 10,148 112,50 € 112,75 112,75 30,09 % 0,22 %
IT0005282022 Leonardo 07/03/2019 7,974 11,656 55,85 € 111,60 111,60 -46,18 % 99,82 %
IT0005282030 Saipem 07/03/2019 3,898 2,597 111,55 € 111,40 111,40 33,38 % -0,13 %

Prossimo Webinar

Investire in modo semplice con i certificati

Martedì 23 ottobre ore 16.00

Dopo la pausa estiva riprenderà il ciclo di appuntamenti organizzato da Certificati e Derivati in collaborazione con Banca IMI dedicato alle migliori soluzioni in un contesto di rinnovata volatilità. Dai Bonus ai Cash Collect passando per le migliori opportunità del momento calate nella più calda attualità, Pierpaolo Scandurra e Ugo Perricone illustreranno come investire in modo semplice sui mercati finanziari utilizzando i certificati.

Webinar gratuito. Registrati ora Guarda la registrazione del Webinar precedente

Archivio Webinar

Eventi sul territorio

Rimani collegato e segui le nostre iniziative.

Domande e Risposte

Partecipa attivamente alla nostra Community. Puoi interagire con i nostri esperti durante i Webinar inviando delle domande in diretta oppure, prima di ogni puntata, puoi sottoporre temi di interesse che vorresti venissero trattati. La redazione di Certificati e Derivati, l'ufficio studi del CedLAB e gli esperti di Banca IMI saranno ben lieti di soddisfare le tue esigenze.

Bacheca Messaggi

  • User Question
    12 luglio 2018

    Ho acquistato questo certificato IT0005334260. Devo preoccuparmi del cambio eur/usd?

  • CED Answer

    No, il certificato è di tipo quanto e pertanto si guarda alla variazione assoluta del sottostante senza considerare la valuta di quotazione, nel caso specifico il dollaro.

  • User Question
    21 giugno 2018

    I guadagni ottenuti con i Certificates compensano le Minus vero?

  • CED Answer

    Si, i redditi generati con i certificati , siano essi derivanti da incremento di prezzo o da cedole, sono tutti compensabili con le minusvalenze presenti nello zainetto fiscale.